“Wow, mi piace” è stata l’espressione con la quale sono uscito dallo stand di Cantine Due Palme del Vinitaly 2016.

Questa piacevole sensazione è dovuta alla degustazione del nuovo arrivato di Cantine Due Palme:

AMALUNA Vino Spumante Extra Dry

Il nuovo spumante, interamente realizzato nel Salento grazie all’impianto di spumantizzazione entrato in funzione nel corso della vendemmia 2015, è uno charmat blanc de noire esclusivamente da uve negroamaro, attentamente selezionate come richiede la filosofia aziendale, dalla beva facile e intrigante

Il presidente Angelo Maci mi racconta che lui insieme ai 1000 soci che compongono Cantine Due Palme, hanno affrontato il grandissimo investimento per creare l’impianto di spumantizzazione, perché credono fortemente sulle potenzialità della propria terra, la Puglia, e del negroamaro, vitigno dinamico e dalla grande versatilità, che può essere trasformato in uno spumante territoriale con un nuovo fresco appeal per un gradimento trasversale.

Avere la possibilità di chiudere la filiera produttiva del proprio spumante in house significa riuscire a contenere i costi con ricadute positive per l’acquisto da parte del consumatore.

Cantine Due Palme ha creato lo Spumante Salentino DEMOCRATICO , una bollicina che si attesta su una fascia di mercato media (4,50 €) e che si rivolge a tutti, per una nuova cultura della degustazione di un buon calice di vino di qualità come elemento di aggregazione.

La neonata etichetta della realtà cooperativa di Cellino San Marco è figlia di un investimento di 1.500.000 euro, realizzato con un cofinanziamento pari al 50% del totale della spesa ammissibile tratto dai fondi del PSR 2007- 2013 nell’ambito della Misura 123 e approvato con l’obiettivo di sostenere la produzione regionale di vini spumanti DOP e IGP che sta dando buoni riscontri di mercato.

Una sfida che la cooperativa vitivinicola più grande del Sud Italia – già produttrice di altri  apprezzati spumanti – ha colto per fare del negroamaro la bollicina più versatile del distretto spumantistico pugliese realizzata in loco con chiusura della filiera produttiva.

E mentre stavo degustando il Presidente descrive così la nascita del nuovo spumante e del suo nome:

«La luna è il principio e la fine della passione tumultuosa. La luna è quel pianeta che regola la natura e gli umori, che viene studiato per comprendere la sensibilità profonda del suo effetto sulle emozioni fluttuanti e sui movimenti emotivi. La luna è quel principio femminile generatore, quella madre cui ci si affida.

Quante le usanze legate alla Luna?

Quanto l’hanno invocata i contadini la Luna nei loro sogni e nelle loro aspettative?

E noi non facciamo altro che celebrarla  in un patto che io, Angelo Maci (AMA sta per Angelo Maci ) sottoscrivo in prima persona a nome della famiglia di Due Palme».

Uno spumante che mi ha lasciato a bocca aperta e con il cuore gioioso (per chi capisce di segni zodiacali io sono del cancro e il pianeta del segno è proprio la luna) che darà un grande impulso positivo all’immagine del nostro sud d’Italia e porterà nel mercato un prodotto di qualità che sarà il nuovo MUST HAVE dell’estate 2016 e delle stagioni a venire!

#SALUTE!

Social Time:
RSS
Facebook
Twitter
Google+
http://www.alejandromazza.com/vinitaly-2016-folgorato-al-chiaro-amaluna/
Follow by Email

Condividi l'esperienza di gusto ADM CLUB con chi Ami!